Videosorveglianza - Parrocchia San Giuseppe Manfredonia

71043 - Manfredonia FG Via Dei Veneziani snc
Parrocchia San Giuseppe
Vai ai contenuti

Videosorveglianza

Privacy
INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
SULLA VIDEOSORVEGLIANZA


1. Oggetto
La presente informativa, che integra il contenuto dell’informativa semplificata, viene resa ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del GDPR, dell’art. 3.1 del Provvedimento del Garante in materia di videosorveglianza - 8 aprile 2010 (Provvedimento videosorveglianza) ai fini di informare che nei luoghi e negli spazi parrocchiali ove si svolgono le celebrazioni liturgiche, sono in funzione impianti di videosorveglianza, nel rispetto delle suddette disposizioni e nel rispetto dei diritti degli interessati.

2. Titolare del trattamento
Il Titolare del trattamento è la Parrocchia San Giuseppe Sposo della Beata Vergine Maria, di seguito indicata come Parrocchia o Titolare, con sede in Manfredonia Via Dei Veneziani snc, nella persona del legale rappresentante pro tempore contattabile ai seguenti indirizzi:



3. Informativa semplificata ai sensi dell’art. 3.1 del Provvedimento videosorveglianza
L’area videosorvegliata è segnalata con appositi cartelli, conformemente all’art. 3.1 del Provvedimento videosorveglianza, chiaramente visibili all’ingresso principale della chiesa e sulla porta d’ingresso della Sacrestia in ogni condizione di illuminazione ambientale, ove sono anche richiamate le finalità perseguite. Tali cartelli sono collocati prima del raggio di azione delle telecamere o comunque nelle loro immediate vicinanze.

4. Finalità del trattamento
Il sistema di videosorveglianza è finalizzato a dare risposta ad esigenze di tutela del patrimonio e prevenire atti vandalici o comportamenti a pregiudizio dei beni e delle persone presenti. Il trattamento è giustificato dal perseguimento di un legittimo interesse del titolare del trattamento.

5. Base giuridica del trattamento
L'attività di videosorveglianza svolta dal Titolare è lecita poiché basata sul perseguimento del legittimo interesse del medesimo (art. 6, par. 1 lett. f) GDPR), nel quale devono essere ricomprese le finalità indicate nel punto 4 della presente informativa.

6. Modalità di raccolta
Il Titolare informa che le riprese effettuate dal sistema di videosorveglianza saranno utilizzate anche per la trasmissione delle celebrazioni liturgiche e saranno trasmesse in diretta streaming (Cfr. “Informazioni sul trattamento dei dati personali delle Celebrazioni liturgiche trasmesse in diretta straming”.
Il predetto sistema di videosorveglianza consiste in telecamere attive 24/24 collocate a presidio di alcune zone ritenute particolarmente sensibili. La planimetria è agli atti e in allegato alla presente. Le immagini acquisite non saranno mai diffuse (fatta eccezione per la loro visione in tempo reale su alcuni monitor posizionati in zone protette e per la trasmissione in diretta streaming delle Celebrazioni liturgiche).
Nessuna delle telecamere associa alle immagini raccolte altri dati personali (p.es. dati biometrici) né vengono utilizzati software c.d. intelligenti che permettono il riconoscimento della persona tramite collegamento delle immagini rilevate (es. morfologia del volto) con altri specifici dati personali o con una campionatura precostituita alla rilevazione medesima.
I dati vengono trattati nel rispetto delle misure di sicurezza tecniche e organizzative previste dal Regolamento UE attraverso procedure adeguate a garantire a riservatezza degli stessi. Tutti i dati conferiti sono trattati secondo i principi di correttezza, liceità e trasparenza sia in forma cartacea che elettronica e protetti mediante misure tecniche e organizzative per assicurare idonei livelli di sicurezza ai sensi degli artt. 25 e 32 del GDPR.

7. Diritto a partecipare alla Celebrazione senza essere ripreso
E' garantita la presenza di un’area della chiesa fuori dalla portata delle telecamere, in modo tale che chiunque possa entrare, sostare e uscire da quest’area senza essere mai ripreso. In quest’area, localizzata nell'ultima fila di banchi a sinistra della chiesa, guardando dalla porta centrale d'ingresso (cfr. planimetria allegata), sarà anche distribuita la Comunione da un Ministro, in modo da non costringere i presenti che volessero comunicarsi a essere ripresi.

8. Durata del trattamento e periodo di conservazione
Le immagini registrate sono conservate e accessibili dagli autorizzati, nel pieno rispetto di quanto disposto dal Provvedimento videosorveglianza, per un periodo non superiore a 48 ore, mentre vengono conservate per ulteriori 30 giorni, per il solo accesso da parte delle Forze dell’Ordine, e fatte salve speciali esigenze di ulteriore conservazione in relazione a indagini di Polizia giudiziaria o richieste dall'Autorità giudiziaria.
Le stesse, durante il periodo stabilito, sono conservate su un supporto elettronico dotato di adeguate misure di sicurezza, per ridurre al minimo i rischi di distruzione, di perdita, di accesso non autorizzato, di trattamento non consentito o non conforme alle finalità di raccolta. Al termine del periodo stabilito il Titolare provvederà alla loro cancellazione, con modalità tali da rendere non utilizzabili i dati cancellati.

9. Natura del conferimento dei dati
La rilevazione delle immagini può avvenire senza il consenso dell’interessato, secondo quanto previsto dal Provvedimento in materia di video sorveglianza del 2010 (punto 6.2.2) che dà attuazione all’istituto del bilanciamento degli interessi.

10. Comunicazione dei dati
Tranne quanto stabilito al punto 6, i dati non sono oggetto né di comunicazione né di diffusione ad eccezione di eventuali richieste ricevute da parte dell’Autorità giudiziaria o di Forze dell’Ordine. I dati possono essere conosciuti dal titolare, dai responsabili del trattamento, dagli incaricati del trattamento appositamente istruiti. Oltre ai soggetti appena specificati i dati conferiti potranno essere trattati da parte di soggetti terzi, nominati responsabili del trattamento nella misura in cui ciò sia necessario per l’espletamento dell’attività da essi svolta a favore del Titolare (manutenzione dell’impianto) e nei limiti dei profili di autorizzazione per essi individuati, il cui elenco è disponibile presso gli uffici. I dati comunicati non saranno trasferiti verso Paesi Terzi o organizzazioni internazionali extra UE.

11. Diritti dell’interessato
I soggetti a cui si riferiscono i dati personali possono esercitare in qualsiasi momento i diritti sanciti dagli artt. 15-22 GDPR. Qui di seguito sono riportati i diritti che possono essere esercitati con riguardo alla videosorveglianza:

  • diritto di chiedere al Titolare l'accesso ai dati personali ed alle informazioni relative agli stessi, la rettifica dei dati inesatti o l'integrazione di quelli incompleti, la cancellazione dei dati personali che riguardano l’interessato (al verificarsi di una delle condizioni indicate nell'art. 17, paragrafo 1 del GDPR e nel rispetto delle eccezioni previste nel paragrafo 3 dello stesso articolo, ad esempio se i dati sono trattati illecitamente), la limitazione del trattamento dei dati personali dell’interessato (al ricorrere di una delle ipotesi indicate nell'art. 18, paragrafo 1 del GDPR, ad esempio i dati sono trattati illecitamente);
  • diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali al ricorrere di situazioni particolari che riguardano l’interessato;
  • diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo (Autorità Garante per la protezione dei dati personali – www.garanteprivacy.it), e di rivolgersi all’Autorità giudiziaria ordinaria.

I suddetti diritti sono esercitabili entro i limiti indicati dall’art. 3.5 del Provvedimento videosorveglianza. In particolare, in riferimento alle immagini registrate non è in concreto esercitabile il diritto di aggiornamento, rettificazione o integrazione in considerazione della natura intrinseca dei dati raccolti, in quanto si tratta di immagini raccolte in tempo reale riguardanti un fatto obiettivo.
I diritti possono essere esercitati contattando il Titolare del trattamento.

12. Processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione
I dati personali non saranno soggetti ad alcun processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione.

13. Aggiornamento
La presente informativa potrà essere integrata con ulteriori indicazioni, anche in considerazione delle modifiche normative o dei provvedimenti del Garante Privacy.

Allegati:

Torna ai contenuti