Liturgia Penitenziale - Parrocchia San Giuseppe Manfredonia

71043 - Manfredonia FG Via Dei Veneziani snc
Parrocchia San Giuseppe
Vai ai contenuti

Liturgia Penitenziale

Archivio > 2018
“Com’è difficile lasciarsi amare davvero!”

“Come è difficile lasciarsi amare davvero!”. Lo ha esclamato il Papa, al termine dell’omelia pronunciata durante il rito per la Riconciliazione di più penitenti con la confessione e l’assoluzione individuale, celebrato a marzo di quest’anno nella basilica di San Pietro.

“Vorremmo sempre che qualcosa di noi non fosse legato a riconoscenza, mentre in realtà siamo debitori di tutto, perché Dio è il primo e ci salva totalmente, con amore”, l’analisi di Francesco. L’esempio citato è quello di Pietro, che dopo averlo rinnegato per tre volte “si confronta ora con la carità del Signore e finalmente capisce che lui lo ama e gli chiede di lasciarsi amare. Pietro si accorge che aveva sempre rifiutato di lasciarsi amare, aveva sempre rifiutato di lasciarsi salvare pienamente da Gesù, e quindi non voleva che Gesù lo amasse del tutto”.

“Chiediamo ora al Signore la grazia di farci conoscere la grandezza del suo amore, che cancella ogni nostro peccato”, l’esortazione finale: “Lasciamoci purificare dall’amore per riconoscere il vero amore!”.

La Liturgia Penitenziale è una celebrazione comunitaria, che esprime la consapevolezza del bisogno di chiedere perdono per i propri peccati, davanti a Cristo Crocifisso e Risorto, dalle cui piaghe siamo stati guariti. È momento di intensa e corale preghiera ecclesiale che prepara, nel pentimento e nell’invocazione del perdono, la confessione individuale, e si trasforma in gioioso e partecipato rendimento di grazie per l’amore del Padre, la vittoria di Cristo, l’effusione dello Spirito Santo, che si rinnovano in questo sacramento della riconciliazione, della pace e della gioia.


Torna ai contenuti